Barbarano Romano

Barbarano Romano © smartraveller.itEsistono bellezze in Italia spesso escluse dalle scelte dei più, capaci di regalare vedute e sapori genuini.
Ti porto nel viterbese a conoscere delle piccole, piccolissime perle…
Continua a leggere

Eclettismo a gogò alla Casina delle Civette

Casina delle Civette © smARTravellerNel bel mezzo della via Nomentana, nel parco di Villa Torlonia, si erge la stravagante Casina delle Civette, un edificio unico a Roma, dalle forme architettoniche davvero particolari, che sembra uscito letteralmente da un libro di favole dentro al quale ti trascinerà!

Continua a leggere

Nel nome di Rosa

stendardi per le vie di Viterbo © smARTravellerIl 3 settembre, come ogni anno, un centinaio di forzuti uomini devoti a Santa Rosa, protettrice di Viterbo, sono pronti a sollevare “il campanile” alto circa trenta metri e pesante cinque tonnellate, sormontato dalla statua della Santa, e a condurlo in processione nel centro cittadino, in strade anche molto strette, così strette che coloro che la ammirano dalle finestre delle proprie abitazioni possono riuscire persino a toccarla.
Continua a leggere

Castel di Tora, tesoro della Sabina

Lago del Turano, smARTraveller
La zona della Sabina e la provincia di Rieti con i suoi borghi e paesaggi sono un ottimo trampolino di lancio per un weekend all’insegna del relax, un rifugio naturalistico dal caos cittadino, che incanterà al primo sguardo.

Continua a leggere

Nel mondo incantato di Calcata

CalcataPercorro la strada tortuosa, ma panoramica e verdissima, che passa per Mazzano Romano e attraversa le pittoresche gole lungo il Fiume Treja, fino a raggiungere un viadotto in salita che mi porta alle pendici dell’antico borgo di Calcata, al confine tra la provincia di Roma e di Viterbo, un delizioso paesino nel quale perdersi nel relax più totale. Continua a leggere

Civita di Bagnoregio. Il borgo sospeso a mezz’aria

Civita di Bagnoregio Ph. smartraveller blogAl confine tra Lazio e Umbria c’è un’antichissima cittadina, un borgo da fiaba, arroccato su un cucuzzolo di pietra tufacea a 443 metri s.l.m., stretto da due fossati, il Rio Torbido e il Rio Chiaro, e abbracciato dalla suggestiva vallata di calanchi, creste argillose degradate, e sullo sfondo la catena dei monti azzurri dell’Umbria…uno dei paesaggi più straordinari e unici d’Italia, l’ideale da visitare per una giornata fuori porta o ancora meglio per un weekend alla scoperta delle bellezze del nord del Lazio. Continua a leggere