Palazzi insoliti da immortalare a Roma

A Roma circondati da tanta bellezza, a volte così sfacciata, non è difficile concedersi a lunghe passeggiate immerse nella storia e tanta arte, capaci di trasformare una manciata di ore all’aria aperta in un’esperienza sensoriale.
Che tu sia un appassionato di architettura o meno, non potrai non notare e rimanere affascinato dalla miriade di palazzi storici romani presenti tra le sue vie, elegante e nobile eredità delle antiche famiglie nobiliari. Simbolo passato del potere e dello sfarzo della Città Eterna, questi edifici hanno segnato la storia di Roma dal ‘400 ai giorni nostri.

Continua a leggere

Roma, visita all’antica Biblioteca Angelica

In pieno centro a Roma, a pochi metri da Piazza Navona, si trova un gioiellino tanto maestoso quanto nascosto, che davvero dovresti scoprire: è il bellissimo Salone Vanvitelliano, fiore all’occhiello dell’antica Biblioteca Angelica.

Continua a leggere

Viaggio nella storia interrotta dello Stadio Flaminio

Urbex Stadio Flaminio, RomaCommuovermi mentre visito un luogo abbandonato. Sentire lo schiaffo in faccia, o, ancora peggio, il pugno nello stomaco. E’ la prima volta che mi capita, ed è successo a Roma.
Questa esplorazione non è stata come le altre volte, la scoperta di questo luogo dimenticato mi ha particolarmente toccata: l’emozione di averlo vissuto in prima persona, prima che venisse lasciato all’oblio, mi ha giocato uno scherzo non da poco. Siamo nel cuore della Città Eterna, della Roma bene, squarciata da una ferita che forse si vuole far finta di non vedere, e di cui fingiamo non provarne dolore: è lo Stadio Flaminio. Emblema di una Roma che sogna le Olimpiadi e capace di schiaffeggiare la sua storia in un colpo solo.
Continua a leggere

Lazio insolito: nel rifugio dentro il Monte Soratte

Porta ingresso Bunker Soratte, Sant'Oreste © smartraveller blogChe tu sia appassionato di storia o meno, alle porte di Roma è possibile entrare nei meandri di una montagna, il Monte Soratte, per scoprire un incredibile dedalo ipogeo, una delle più importanti costruzioni ingegneristiche in Europa, iniziata per volere di Mussolini e diventato roccaforte dei tedeschi nella II Guerra mondiale: è il rifugio del Monte Soratte.
Continua a leggere

Fuga a Sperlonga

Abitazioni vista mare - Sperlonga © smartraveller blog
I rumori della città lontani, l’inusuale dolcezza di una giornata d’autunno e una strada litoranea placida da percorrere. Una tavolozza di colori, l’odore dei pini marittimi fanno da sfondo al viaggio, mentre i chioschi dove si vende mozzarella salutano il mio passaggio.
Ho fatto la scelta giusta, ed eccomi in riva al mare a prendere il tepore del sole autunnale, ad ascoltare il rumore delle onde. Basta un attimo da Roma o da Napoli per ritrovarsi avvolti in un abbraccio con uno dei borghi più belli d’Italia: Sperlonga.

Continua a leggere

Ciaspolando sulle nevi del Terminillo

Ciaspolando al terminillo © www.smartraveller.it (22)Punte isolate e rivolte verso la Capitale tagliano lo sguardo, percorrendo la via consolare Salaria, l’antica Via del Sale. Più ci si avvicina e più si percepisce l’imponenza del Terminillo, la montagna di Roma.
Continua a leggere

Il borgo (quasi) fantasma di Vejano

Vejano, ViterboTi va di venire con me e andare a scoprire un’altra perla sconosciuta nel panorama dei borghi laziali? Ti porto in provincia di Viterbo e a una manciata di chilometri da Roma, nel paesino di Vejano, sì hai letto bene, si scrive con la “i lunga”.

Continua a leggere

Barbarano Romano

Barbarano Romano © smartraveller.itEsistono bellezze in Italia spesso escluse dalle scelte dei più, capaci di regalare vedute e sapori genuini.
Ti porto nel viterbese a conoscere delle piccole, piccolissime perle…
Continua a leggere

Eclettismo a gogò alla Casina delle Civette

Casina delle Civette © smARTravellerNel bel mezzo della via Nomentana, nel parco di Villa Torlonia, si erge la stravagante Casina delle Civette, un edificio unico a Roma, dalle forme architettoniche davvero particolari, che sembra uscito letteralmente da un libro di favole dentro al quale ti trascinerà!

Continua a leggere

Nel nome di Rosa

stendardi per le vie di Viterbo © smARTravellerIl 3 settembre, come ogni anno, un centinaio di forzuti uomini devoti a Santa Rosa, protettrice di Viterbo, sono pronti a sollevare “il campanile” alto circa trenta metri e pesante cinque tonnellate, sormontato dalla statua della Santa, e a condurlo in processione nel centro cittadino, in strade anche molto strette, così strette che coloro che la ammirano dalle finestre delle proprie abitazioni possono riuscire persino a toccarla.
Continua a leggere

Castel di Tora, tesoro della Sabina

Lago del Turano, smARTraveller
La zona della Sabina e la provincia di Rieti con i suoi borghi e paesaggi sono un ottimo trampolino di lancio per un weekend all’insegna del relax, un rifugio naturalistico dal caos cittadino, che incanterà al primo sguardo.

Continua a leggere

Nel mondo incantato di Calcata

CalcataPercorro la strada tortuosa, ma panoramica e verdissima, che passa per Mazzano Romano e attraversa le pittoresche gole lungo il Fiume Treja, fino a raggiungere un viadotto in salita che mi porta alle pendici dell’antico borgo di Calcata, al confine tra la provincia di Roma e di Viterbo, un delizioso paesino nel quale perdersi nel relax più totale. Continua a leggere

Civita di Bagnoregio. Il borgo sospeso a mezz’aria

Civita di Bagnoregio Ph. smartraveller blogAl confine tra Lazio e Umbria c’è un’antichissima cittadina, un borgo da fiaba, arroccato su un cucuzzolo di pietra tufacea a 443 metri s.l.m., stretto da due fossati, il Rio Torbido e il Rio Chiaro, e abbracciato dalla suggestiva vallata di calanchi, creste argillose degradate, e sullo sfondo la catena dei monti azzurri dell’Umbria…uno dei paesaggi più straordinari e unici d’Italia, l’ideale da visitare per una giornata fuori porta o ancora meglio per un weekend alla scoperta delle bellezze del nord del Lazio. Continua a leggere

Al cader delle foglie…dove vedere il foliage in Italia

A wall of Fall by Eric Forey - Al cader delle foglie...L’autunno è una stagione strana, spesso non amatissima, molti la trovano malinconica, forse perché è lì a segnare il definitivo passaggio di consegne dell’estate verso le stagioni più fredde, forse perché è vissuta come la stagione dei ricordi. In definitiva, l’autunno è un tempo che crea sospensione.
Eppure, non c’è stagione più ricca dell’autunno, con il suo tiepido sole, i mille profumi della terra, lo spettacolo di colori e luci.  Continua a leggere