Incantevole Cala Violina, tesoro toscano

Cala violina GR www.smartraveller.itLe acque limpide toscane incontrano una spiaggia di sabbia chiara, abbracciata da una fittissima vegetazione mediterranea; la bellezza di questo angolo riesce a tenere testa persino alle splendide spiagge della Sardegna o del Salento: è Cala Violina!
Grazie ai miei amici toscani, che ogni volta vogliono stupirmi quando vado a trovarli, ho avuto al fortuna di conoscere – già da qualche tempo – questa chicca del litorale grossetano, che come tutti i tesori si raggiunge facendo un piccolo sforzo, una lunga camminata, che sarà poi ampiamente ripagata!
Questo piccolo paradiso ti si aprirà davanti.

Cala Violina www.smartraveller.it

Cala Violina

Acqua cristallina di Cala Violina

[Curiosità]
Il nome è dovuto dai grani della sua sabbia leggermente più grossi rispetto alla sabbia di questo litorale, e si dice siano capaci, se calpestati o sfregati, di emettere un rumore che ricorda il violino.
Andiamo al sodo, so che ora vorrai sapere come raggiungere questa incantevole spiaggia. 
[Come raggiungere Cala Violina]
Opzione 1. Percorrendo la SP158 arrivando o da Follonica (direzione Punta Ala) o da Castiglione della Pescaia, si devia per un parcheggio a pagamento (6€ tutta la giornata) ben segnalato, dove lasciare l’auto e proseguire a piedi verso Cala Violina, attraverso un bellissimo bosco di macchia mediterranea, guidato da cartelli divulgativi riguardo le varie tipologie di flora e fauna che popolano la zona. Si tratta di un sentiero di circa 1,5 km.
Cala Violina SP158

Cala Violina Earth view

Opzione 2. Cala Violina si raggiunge anche dalla zona Portiglioni; la destinazione è Lungomare Giuseppe Garibaldi (Scarlino), finchè non si troverà un parcheggio gratuito, dopo il quale non si potrà proseguire in macchina. Il percorso è un po’ più lungo (3-4 km – 40-45 minuti a piedi) e segue la costa, ma è vero che in alcuni tratti si può godere di scorci panoramici.

Cala Violina da Puntiglione

[smARTips]
In entrambe in casi il sentiero è di bosco, quindi sterrato e soprattutto un saliscendi;  è consigliabile indossare scarpe comode;
In alta stagione la spiaggia si affolla facilmente, dunque è bene recarsi sul posto di buon’ora (consiglio 8/8,30 del mattino) per poter godere della vista della spiaggia ancora semi deserta. Inutile dire che giugno e settembre siano i periodi migliori per visitarla;
Ovviamente il luogo non è attrezzato nel rispetto della natura. In pineta ci sono però 1-2 chioschetti ambulanti, oltre a tavoli e panche di legno dove poter mangiare;
I cestini per l’immondizia sono stati rimossi, per tutelare l’alimentazione della fauna locale, e gli unici sono al parcheggio; dunque, ricorda di portare il necessario per raccogliere i rifiuti.
C’è un piacere nei boschi senza sentieri, / c’è un’estasi sulla spiaggia desolata, / c’è vita, laddove nessuno s’intromette, / accanto al mare profondo, e alla musica del suo sciabordare:/ non è ch’io ami di meno l’uomo, ma la Natura di più. [George Gordon Byron, Il pellegrinaggio del giovane Aroldo, 1812/18]
© www.smartraveller.it
Ti piace ciò che hai letto? Follow “smARTraveller” and always be in the know
twitterfacebookPinterestinstagram

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Advertisements

Un pensiero su “Incantevole Cala Violina, tesoro toscano

Se ti va di lasciare un tuo pensiero, puoi farlo qui sotto ▼ Please Feel Free To Leave Your Comments Below

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...