Il contesto è tutto: 15 luoghi di fama mondiale visti da un’altra prospettiva

Piramidi di Giza, Egitto, Aerial ViewNavigando e sfogliando nella rete, ho scovato delle foto che vorrai assolutamente vedere, che non solo fanno viaggiare attraverso luoghi incredibili, ma consentono di “meditare” a riprova che i posti più magici del mondo sono accompagnati da un’ambientazione invisibile (di primo acchito) al nostro occhio.

In un certo senso, sto dicendo di applicare la pragmatica (come intesa dalla linguistica) alla fotografia e all’osservazione visiva: dare un contesto a luoghi famosi memorabili attraverso delle foto aeree è come compiere un’azione reale e concreta. Osservare oltre il proprio naso per scoprire panorami che non si erano considerati, punti di vista non immaginati prima…
Stonehenge, Regno Unito
Stonehenge, Regno Unito

Ph.Amanda White

Stonehenge, Regno Unito, Aerial View

Ph. English Heritage

Arco del Trionfo, Parigi
Arco del Trionfo, Francia

Ph. Kajo Photography

Arco del Trionfo, Parigi, Francia, Aerial View

Taj Mahal, India
Taj Mahal, India

Ph. Marvin Bartels

Taj Mahal, India, Overview

Allora, quello che intendo dire è che spesso sogniamo di recarci verso mete che abbiamo visto fotografate in maniera esemplare e documentate in modo idilliaco in guide o riviste, ma poi quando ci troviamo in quei luoghi  siamo capaci di cogliere tutte le sfumature? Siamo capaci di vedere oltre la patinatura?
La Porta di Brandeburgo, Berlino
La Porta di Brandeburgo, Germania

Ph.Paul Gamble

La Porta di Brandeburgo, Germania, Overview

La Sagrada Familia, Barcellona
Sagrada Familia, Spagna

Ph. Rainer Walter Schmied

Sagrada Familia, Spagna, Aerial View

Ph. Aldas Kirvaitis

Le Cascate del Niagara

Cascate del Niagara

Cascate del Niagara, Aerial View

Acropoli di Atene

Acropoli di Atene, Grecia

Acropoli di Atene, Grecia, Aerial View

Questi scatti sono uno strumento di conoscenza, un invito a fare uno sforzo di osservazione quando si è in movimento, quando si visita o si guarda ad un luogo, del tutto nuovo o apparentemente conosciuto.
Allo stesso tempo, fisicamente uscire dal tracciato battuto e toccare l’inesplorato. Se si vuole veramente comprendere il contesto nel quale le Piramidi o il Taj Mahal ad esempio si collocano. Per questo quando viaggio insisto a voler voltare l’angolo e lasciarmi dietro il conosciuto, puntare su luci ma anche ombre, catturare il particolare che è in armonia con il generale e dare così all’insieme un significato circolare.
Mount Rushmore, Stati Uniti
Mount Rushmore, Stati Uniti

Ph.Lanis Rossi

Mount Rushmore, Stati Uniti, Aerial View

La Città Proibita, Pechino
Città Proibita, Cina

Ph. Mr JL

Città Proibita, Cina, Aerial View

Santorini, Grecia

Santorini, Grecia

Santorini, Grecia, Aerial View

Ph. Csilla Zelko

La Gioconda
La Gioconda, Louvre, Parigi

Ph. Pascal Le Segretain

La Gioconda, Louvre, Parigi, Overview

Ph. traveljapanblog.com

Central Park, New York
Central Park, New York, Stati Uniti

Ph. Jim10 / Flickr

Central Park, New York, Stati Uniti, Aerial View

La Sirenetta, Copenhagen

La Sirenetta, Copenaghen

La Sirenetta, Copenhagen, Danimarca, Overview

Ph. cooldaddypop.com

Piramidi di Giza, Il Cairo
Piramidi di Giza, Egitto

ph.Edward Ewert

Piramidi di Giza, Egitto, Aerial View

Ph. Raimond Spekking

Dietro le foto patinate, i racconti delle guide, c’è un patrimonio immateriale legato alla storia dei luoghi, alla gente e a tutto l’insieme di significati che ogni posto è in grado di esprimere. Sappiamo coglierlo veramente?
Ora che sei arrivato/a a leggere fin qui, ti va di dirmi la tua? Quale tra queste foto ti ha colpito di più?
Non sei d’accordo che considerare la cornice circostante, vedere ciò che luccica di meno, oppure provare a decentrarsi e considerare altri punti di vista sia comunque decisivo per la conoscenza?
Lasciami un commento!
Si può sempre andare oltre, oltre – non si finisce mai [Jack Kerouac, Sulla strada]

Nota. Le immagini che non riportano il nome dell’autore sono state liberamente prese in rete. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo qui.

MADE WITH WANDERLUST BYPaola

© www.smartraveller.it

Ti piace ciò che hai letto? Follow “smARTraveller” and always be in the know

twitterfacebookPinterestinstagram

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Annunci

8 pensieri su “Il contesto è tutto: 15 luoghi di fama mondiale visti da un’altra prospettiva

  1. Wow, incredibile!
    diciamo che sono rimasta delusa dalla foto con la porta di Brandeburgo e con la Sirenetta di Copenhagen :/, il luogo toglie molto di importanza al monumento.
    Quella della piramide di Giza è impressionante, pensavo che le piramidi siano nascoste nel deserto!
    foto splendide comunque!

    Mi piace

  2. A me quella che ha impressionato di più sono le Piramidi, che immaginavo “disperse” nel deserto e invece noto che sono a ridosso della città…anzi è la città che è a ridosso delle piramidi (tra l’altro spero di andarci presto!!) e poi Stonehenge!
    Io me l’immaginavo anche questo un po’ più “nascosto” invece è praticamente sulla strada!!

    Mi piace

  3. Per capire e carpire il senso e il nn detto dei luoghi quei luoghi fagocitati dalla loro unicità non basta cultura e sensibilità. Bisogna viverci e condividere il quotidiano.
    Sherabbraccicaricari

    Mi piace

    • Ciao Shera! Bentrovata!!!!
      Ti quoto. Stop. Ma non potendo vivere dappertutto, leggere, conoscere, provare a sentire e osservare aiutano a immergersi nelle atmosfere che ci circondano. Quantomeno questo è ciò che provo a fare quando visito un luogo, anche solo a 100 km da casa. Scommetto anche te! 🙂

      Mi piace

      • Ri-trovata eravamo ferme al tuo viaggio a NewYork!
        La mia era una sottolineatura di chi visitando in ‘tour’ un luogo, vicino o lontano, si arroga il diritto di parlarne come se lo conoscesse.
        Apprezzare, leggere, documentarsi e visitare non è conoscere. Sei d’accordo?

        sherabbracciromaniepiovosi

        Mi piace

  4. Ho avuto la fortuna di vedere le piramidi dal vivo e devo dire che, effettivamente, vedere certe cose nel loro contesto da un’impressione molto diversa rispetto alle fotografie “standard”.
    Il mio sogno è quello di visitare, prima o poi, Taj Mahal….soprattutto perchè, oltre ad essere affascinato dall’India, amo molto la storia di quel tempio.
    Un saluto.

    Mi piace

    • ciao Mr Loto! Certamente vedere ogni luogo dal vivo non è lo stesso che farlo attraverso una foto o in video, ma ancora più diverso è considerare un monumento, un luogo, un’opera d’arte nel contesto in cui sono immersi. Anche io sono stata a Giza, quando sei lì sembra quasi di essere nel deserto, sembra un’esperienza super esotica, ma in realtà come si vede dalla foto aerea, il sito non solo confina con la città, ma anzi con un quartiere residenziale, un quartiere considerato “bene”, dove vai a mangiare da Pizza Hut e la sera vai ad ascoltare musica nei jazz club…insomma, a me piace considerare il tutto, e cerco sempre di catturare tutte le facce possibili!

      Ti auguro presto di visitare l’India e il Taj Mahal, è un paese che lascia il segno. Ci sono stata a vent’anni e senza quel viaggio fatto a quell’età non sarei la persona che sono oggi. Ti incoraggio a inseguire il sogno! E se hai bisogno di consigli chiedi pure!

      ciao, Paola

      Mi piace

Se ti va di lasciare un tuo pensiero, puoi farlo qui sotto ▼ Please Feel Free To Leave Your Comments Below

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...