Melatenfriedhof, quel silenzio che tutto sovrasta

Melaten Cemetery, Colonia © www.smartraveller.itLa mia attrazione per gli antichissimi cimiteri non è nuova, mi capita spesso di riservare una visita a questi luoghi, quando sono in una città che ne ospita uno degno di nota. Apprezzo il loro fascino selvatico, mai macabro.

Il camposanto è un posto tranquillo, semplice, uno pensa. E poi ci sono i cimiteri momumentali. Lo storico cimitero Friedhof Melaten d Colonia può davvero offrire una delle più deliziose passeggiate della città, che ti fanno affondare in duecento anni di storia!
Melaten Cemetery, Colonia © www.smartraveller.it
Melaten Cemetery, Colonia © www.smartraveller.it
Sarà il luogo, l’ora, il sole invernale…mi sono sentita così improvvisamente abbracciata. I raggi di sole che filtrano tra gli alberi, il muschio verdissimo che accarezza i marmi, la natura copre e protegge le tombe ed i monumenti funebri.Melaten Cemetery, Colonia © smartraveller
[Storia]
Il Friedhof Melaten è nato come cimitero in seguito al decreto napoleonico di Saint-Cloud che imponeva la sepoltura dei morti al di fuori dei centri abitati.
Ma il luogo ha una storia ben più lontana. Il nome Melaten rimanda a “Maladen”, luogo assegnato agli inguaribili, in particolare a coloro che avevano contratto la lebbra. Dal 1180 Melaten fu lebbrosario e qui già si ergeva una piccola cappella. Fino al 1600 vi trovarono ricovero e rifugio i malati della città. 
Per il lebbroso entrare a Melaten significava la morte civile, dovendo attenersi alle relative e strette ordinanze. Solo nei giorni delle festività poteva entrare nella città per mendicare, e doveva vestire secondo l’ordinanza: giubba, pantaloni a mezza gamba, mantello bianco lungo sino alle ginocchia, guanti bianchi, grande cappello e doveva agitare un campanello per avvisare del suo arrivo e presenza.
La località Melaten successivamente fu anche la principale area per le esecuzioni capitali. Dal luogo della sentenza i condannati venivano portati a Melaten su un carro e qui giustiziati.
Questo luogo di dolore e disperazione venne inaugurato, come area cimiteriale, nel 1810. E non poteva venir fatta scelta migliore, a memoria delle sofferenze e delle angosce che lo segnarono. Dapprima solamente per i cattolici e, dal 1829, anche per le altre religioni cristiane. Più volte venne ampliato, sino a contenere più di 50.000 tombe.
L’entrata principale, sulla Aachener Straße, venne eretta su un progetto di Ferdinand Franz Wallraf. Si legge “Funeribus agrippinensium sacer locus”, luogo sacro dei defunti di Colonia.
Il cimitero di Colonia è anche un luogo deputato all’architettura e racconta un po’ di storia dell’arte; qui si può cogliere un’impressione degli stili in voga, dalle lapidi barocche, allo stile impero, le tendenze neogotiche, come lo Jugendstil e l’espressionismo e, in alcuni casi rari, anche di alcune velleità moderne. Melaten Cemetery, Colonia © www.smartraveller.it

Melaten Cemetery © smartraveller

Melaten Cemetery, Colonia © www.smartraveller.it
Melaten Cemetery, Colonia © www.smartraveller.itMi trovo a mio agio tra gli alberi altissimi, l’odore di corteccia, non mi sento per niente fuori luogo, nel muovermi tra queste tombe e fluttuare tra migliaia di nomi.
Prendo gli ultimi raggi di sole del breve pomeriggio invernale e saluto questa piccola enclave di pace. 
[smARTinfo]
Si raggiunge l’ingresso di Aachener Straße 204 in neanche 10 minuti in tram da Neumarkt con Tram 1 – direzione Weiden West, scendere alla fermata Melaten oppure Tram 7 – direzione Aachener Str / Gürtel, scendere alla fermata Melaten. C’è anche l’ingresso all’angolo di Piusstraße e Woensamstaße.
Il sito ufficiale del Melatenfriedhof.

Melaten Cemetery, Colonia © www.smartraveller.it

Mappa Cimitero Melaten, Colonia

Melaten-Friedhof Mappa

Sol chi non lascia eredità d’affetti
poca gioia ha dell’urna…
[Ugo Foscolo, I Sepolcri]
Ti piace ciò che hai letto? Follow smARTraveller and always be in the know

twitterfacebookPinterestinstagram

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

 © www.smartraveller.it
Annunci

3 pensieri su “Melatenfriedhof, quel silenzio che tutto sovrasta

  1. Pingback: Colonia oltre la Cattedrale: il Quartiere Belga! | smARTraveller ✈

Se ti va di lasciare un tuo pensiero, puoi farlo qui sotto ▼ Please Feel Free To Leave Your Comments Below

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...