I-N-D-I-A

Steve McCurry IndiaPoco più che ventenne, zaino in spalla e 30 giorni per provare a vivere e percepire quel mondo, quei luoghi e le sue persone. Sono partita senza attese per uno dei viaggi che più mi ha foraggiata e irrimediabilmente consegnata ad un modo di viaggiare tanto grezzo quanto genuino, certamente senza filtri.

L’India l’ho vista, l’ho odorata, l’ho amata, l’ho odiata con gli occhi di ragazza. Su queste pagine non ho mai parlato di India in maniera approfondita [se non qui Ladakh, tra cielo e terra], perché è un paese che mi ha contaminata dentro al punto da rendermi gelosa di quelle stesse memorie…paralizzate.Steve McCurry India
Steve McCurry India
Un viaggio e un paese che ho provato ad afferrare e che, francamente, nella sua personalità multipla non sono riuscita a rivelare. Possiedo ancora il taccuino di viaggio che fu, ed è impolverato come la cognizione che porto in me del gigante asiatico. Steve McCurry India
Steve McCurry India
Steve McCurry - India
Lo spunto che vorrei far passare non è così banale come sembra. Parlo di filosofia del viaggio, del vivere  un’ esperienza che faccia vacillare scetticismi, paure e tabù. Un vestito che auguro a tutti di indossare.Steve McCurry India
Provare a cogliere l’occasione di un viaggio (di breve o lungo raggio che sia) per immergersi nella complessità e nelle contraddizioni del luogo che visitiamo; provare ad abbracciare quella forma mentis che ti fa fare lo sgambetto ai pregiudizi, alle attese e alle presunzioni; farsi conquistare dalla dimensione reale delle cose, dall’oggettività della diversità, dai volti e i corpi che incrociamo. Vivere l’impercettibile trauma che ti stordisce e ti mette in discussione. Dentro.

Steve McCurry India

Steve McCurry India
Steve McCurry IndiaQueste mie parole sono solo lo sfondo, il contorno per condividere con te tra le immagini più belle che siano mai state “fermate” dell’India e che si avvicinano ai colori, all’energia, insieme alla povertà e la polvere che ho mangiato, opera di un tizio che di certo non ha bisogno delle mie presentazioni: Steve Mc Curry.
Se sai aspettare le persone, si dimenticano della tua macchina fotografica e la loro anima esce allo scoperto [Steve Mc Curry]
Ti piace ciò che hai letto? Follow “smARTraveller” and always be in the know

twitterfacebookPinterestinstagram

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Advertisements

6 pensieri su “I-N-D-I-A

Se ti va di lasciare un tuo pensiero, puoi farlo qui sotto ▼ Please Feel Free To Leave Your Comments Below

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...