Alle falde del Monte Grappa

Alle falde del Monte Grappa, Veneto © smartraveller.itArrivo a Paderno alle pendici del Monte Grappa nella provincia trevigiana pronta a cogliere ciò che di buono questa terra immersa nel verde stretta tra Piave e Brenta ha da offrire. Con gli occhi di bambina porto con me un’incondizionata curiosità, come sempre, e non vedo l’ora di scoprire nuovi luoghi della bell’italia.

Il programma è assai ricco e pretenzioso. Un mix di sport, natura, storia, cultura ed enogastronomia! Del resto questo territorio è un meraviglioso mosaico tutto da scoprire. Il Monte Grappa è protagonista di buona parte del viaggio, questa montagna ti accompagna in tutti gli spostamenti ed è onnipresente, abbracciando calorosamente i comuni che sorgono alle sue pendici. Il Grappa è anche un’ottima palestra naturale per gli amanti dello sport (dal parapendio alla mountain bike) e difatti sono qui anche per conoscere questo massiccio attraverso uno sport che viene da lontano, ma che ormai è apprezzatissimo anche in Italia, ossia la camminata nordica o Nordic Walking. In questo weekend veneto c’è proprio tutto!
La giornata ha inizio presto con una passeggiata nel comune di Paderno del Grappa, che è davvero un’oasi di pace. Il visitatore che si spinge in queste contrade non può che lasciarsi conquistare dal fascino delle cascine, delle antiche abitazioni, delle chiesette, insieme ad altri particolari. Da qui mi dirigo, insieme a Francesca e il team di Discovering Veneto e altri bloggers, a Crespano a scoprire nella sede della Comunità Montana del Grappa il progetto elaborato e promosso proprio da Discovering Veneto col supporto degli enti locali, che ha dato vita e offre ai visitatori oltre 50 itinerari che vanno ad esplorare e interessare i territori degli otto comuni della comunità montana, e che prende il nome di Montegrappa Outdoor ParkSede Comunità Montana del Grappa, Crespano del grappa. Alle falde del Monte Grappa, Veneto © smartraveller.it
Itinerari Monte Grappa Outdoor ParkNon solo sport però. I percorsi sono pensati anche per valorizzare e scoprire il patrimonio storico-artistico del territorio, basta pensare ai luoghi della grande guerra, nonché itinerari che portano alla scoperta di luoghi di interesse architettonico, e dei prodotti enogastronomici. Prima di ripartire è d’obbligo un brindisi col Prosecco D.O.C. trevigiano. Ho assaggiato un’ottimo prodotto dall’azienda agricola Terre dei Castellaz e sgranocchiato qualche sfizioso finger food a base di confetture del tutto innovative prodotte da un’azienda agricola di Monfumo, appunto Le Monfumine. Dal centro di Crespano ci dirigiamo alla scoperta del Santuario della Madonna del Covolo punto di partenza di interessanti itinerari escursionistici.
La chiesa, che sembra una miniatura del vicino Tempio del Canova a Possagno, è incorniciata dal Grappa e gode di una posizione dominante; ha un’architettura cilindrica sovrastata da un cupolone, ed è stata costruita sul luogo dove pare che la Madonna apparve e guarì una pastorella sordomuta che, sola al pascolo con le pecore, durante un temporale si era rifugiata in una grotta (da qui il nome Covolo). Santuario MAdonna del Covolo, Crespano del Grappa. Alle falde del Monte Grappa, Veneto © smartraveller.it
Bando alle chiacchiere, ora un po’ di sano Nordic Walking! Per la giornata di oggi abbiamo tre istruttrici coi fiocchi: Anna Maria Schiavinato, vice presidente dell’associazione Nordic Walking Italiana (ANWI), Tamara Cassolato e Giamaica Fraccaro, quest’ultima insieme ad Anna Maria fondatrice della scuola di Nordic Walking di Treviso
Loro hanno pensato per noi l’itinerario dei Tre Busi che si inoltra nel bosco e raggiunge una sorgente, chiamata dei Tre Busi, dove la tradizione cristiana ha attribuito alla Madonna il miracolo dello sgorgare dell’acqua. Sul portale del Montegrappa Outdoor Park puoi facilmente scegliere gli itinerari che più fanno per te, da quelli facili e family friendly a quelli più impegnativi, ad ognuno il suo.

Nordic Walking @ Monte Grappa Outdoor Park. Alle falde del Monte Grappa, Veneto © smartraveller.it

Madonna del Covolo @ Monte Grappa Outdoor Park. Alle falde del Monte Grappa, Veneto © smartraveller.it

Terminata la sessione di Nordic Walking siamo di nuovo a Crespano, di cui ho amato la sua bellissima piazza San Marco che accoglie botteghe artigianali e osterie tipiche e su cui affaccia il Duomo ed il bel campanile. Qui ogni domenica si tiene il mercato!
Caffè Canova - Crespano del Grappa. Alle falde del Monte Grappa, Veneto © smartraveller.it Sulla piazza si trova anche il Palazzo Reale, un prestigioso edificio storico del secolo XVIII espressione del manierismo veneto, che al II piano ospita un museo che per me è stata la rivelazione del giorno. Il Museo della Prima Guerra Mondiale, dove sono raccolti centinaia di cimeli e reperti appartenuti a truppe di tutte le nazionalità, e donati nel 1997 al Comune di Crespano dal Sig. Bruno Xamin, appassionato recuperante di testimonianze belliche che nell’arco della sua vita per passione si è divertito a raccogliere in giro per le nostre montagne interessate dal conflitto. Palazzo Reale, Crespano del Grappa. Alle falde del Monte Grappa, Veneto © smartraveller.it
Museo della Grande Guerra - Crespano del Grappa. Alle falde del Monte Grappa, Veneto © smartraveller.it
Certamente fare la conoscenza dello stesso Bruno Xamin (nella mia foto sopra in B/N) che ci ha illustrato e raccontato tanti aneddoti, anche divertenti, ha reso la visita ancor più emozionante, impossibile non far un tuffo indietro nel passato e rivivere quei momenti.
[smARTinfo] Il Centro di Documentazione e il Museo della Grande Guerra sono aperti al pubblico la domenica pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 17.00. Altri giorni su appuntamento. Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Biblioteca Comunale tel. 0423 538516 – biblioteca_crespano@libero.it
Ormai è notte, ma la giornata non è finita.
TUTTI A TAVOLA! E’ l’ora di gustare i frutti del territorio e consumare un pasto regale e gourmet nel consigliatissimo ristorante Il Melograno, dove incontro la giovane chef Kevina Gunputh (originaria di Mauritius), la quale ha anche un blog dal nome curiosissimo Cuoca Cotta di Cucina. Nonostante un po’ di stanchezza, l’adrenalina è ancora in corpo, e allora vado alla scoperta della “movida” locale 😀 che devo dire ha riservato una sorpresa curiosa: la calorosa, accogliente (a modo suo) e fornitissima Enoteca Da Nino a Fonte Alta, dove ho gustato una grappa rigenerante davanti a un mastodontico camino circolare ricavato da una grande pietra di una macina intorno al quale ci si può sedere e chiacchierare con i propri amici! Grazie a Fabio (spero mi stai leggendo) per la chicca finale della giornata!

✈ Il mio weekend veneto è stato molto intenso e di carne al fuoco ne ho molta, nel prossimo post ti porto a scoprire altri itinerari nel comune di Cavaso del Tomba e la visita da non perdere del Museo e Gipsoteca di Canova nella sua città natale! ✈ 

[Dove Mangiare] Terre dei Castellaz Via Rovigo 20, Covolo di Pederobba (TV). Questa azienda agricola, gestita da una famiglia di donne, produce prodotti genuini e soprattutto vini ottimi! Risorante Al Covolo, Via Madonna del Covolo 149, Crespano del Grappa (TV) Ristorante Il Melograno, Piazza Martiri del Grappa, 13 c/o Hotel San Giacomo, Paderno del Grappa (TV) Enoteca da Nino, Piazza San Pietro 3, Fonte Alto – Fonte (TV)
[Cosa Mangiare] Assolutamente da non perdere: i formaggi Morlacco e Bastardo; il Prosecco DOC; Miele del Grappa; Tiramisù; il Pisello del Grappa (Biso de Borso).
[Dove Dormire] Hotel San Giacomo, Paderno del Grappa (TV)
« Arsiero, Asiago,
e quanti altri ancora,
piccoli paesi di confine,
nei giorni dell’anteguerra,
Monte Grappa, Monte Corno,
e molti altri ancora,
non è che contavate molto
nei giorni della dolce pace »
[Ernest Hemingway]
Ti piace ciò che hai letto? Follow smARTraveller and always be in the know

twitterfacebookPinterestinstagram

Advertisements

3 pensieri su “Alle falde del Monte Grappa

  1. Pingback: In Veneto sulle tracce di Canova | smARTraveller

  2. Grazie mille. E’ un piacere sapere che ti sei trovata bene. Si fa il meglio che si può con le risorse che ci mettono a disposizione. Grazie ancora e in bocca al lupo per i tuoi prossimi viaggi. Che bello viaggiare, beati viaggiatori!!! 🙂 Grazie Ciao

    Mi piace

Se ti va di lasciare un tuo pensiero, puoi farlo qui sotto ▼ Please Feel Free To Leave Your Comments Below

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...