C’era una volta la montagna incantata…

MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTravellerSu un nido di pietra affacciato laddove l’Adige e l’Isarco di baciano, si trova un’antichissima fortezza di frontiera longobarda, la più antica fortezza della conca di Bolzano, un castello che simboleggia anche la storia recente di questa terra, qui nel 1957 in migliaia si radunarono per reclamare il diritto all’autonomia. Ma che cosa mi ha spinto fin qua? Ora ti racconto…

Castel Firmiano è il cuore pulsante del circuito di Musei della Montagna, fondato e voluto dal celebre alpinista altoatesino Reinhold Messner che ha pensato bene di raccontare attraverso queste esposizioni il suo amore, il suo sentire per la montagna, il rapporto unico con la natura e al tempo stesso con la propria terra.
[I Musei della Montagna si trovano in 5 location distribuite in giro per l’Alto Adige, nel 2015 ha aperto a Plan de Corones l’ultimo museo, progettato da Zaha Hadid]
Sia chiaro questo è un luogo per tutti, non solo se sei appassionato di montagna ✗
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
All’interno di quello che faccio fatica a chiamare “Museo” si percepisce la maestosità delle montagne, la fatica dell’uomo nella sua conquista e, quindi, il rapporto uomo-montagna, attraverso i secoli e i cinque continenti.
Il Museo è stato inaugurato nell’estate 2006 dopo tre anni di restauro a cura dello studio Werner Tscholl. Fin dall’arrivo presso il maniero si apprezza la simbiosi della struttura con l’ambientazione, contribuendo anch’essa a sottolineare il rapporto tra natura, montagna e uomo.MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTravellerCastel Firmiano è un posto da non perdere, per questo l’ho inserito tra le 5 cose da fare/vedere a Bolzano. E’ un luogo-non luogo: sei a Bolzano, ma è come essere in vetta di una montagna, se ti affacci dai merli sei circondato da vigneti di Chardonnay, Weissburgunder e Pinot Grigio, ma basta voltarti e ti sembra di essere in un tempio tibetano.
Dopo aver varcato il portone d’ingresso presidiato da due statue di leoni, comprendi subito di respirare un’aria inconsueta, sicuramente lontana dalla vita frenetica di tutti i giorni.
La visita
In Tibet il giro attorno alla montagna sacra monte Kailash viene chiamato “kora” e nel suo museo Reinhold Messner ha voluto creare proprio una sorta di circuito rituale.MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTravellerL’esposizione è suddivisa in otto aree allestite ciascuna attorno ad un tema: da religioni e montagna, alla storia della conquista delle montagne, dagli attrezzi ed equipaggiamenti di famosi scalatori, dalle stanze dedicate alle popolazioni tibetane e nepalesi, passando per la grotta con giganteschi minerali e cristalli, il tutto condito con bellissime opere pittoriche e grafiche raffiguranti montagne e vita di montagna, opera di artisti da tutto il mondo.
Ho girato per la struttura senza audioguida, cercando di orientarmi con la cartina consegnatami all’ingresso, che però dopo un po’ non mi è stata più utile, perché il “museo” è molto grande, gli spazi sono eterogenei, diciamo è un percorso pensato per essere poco didascalico e molto esperienziale.
Secondo il mio punto di vista qui bisogna lasciarsi avvolgere dalle atmosfere in un percorso fisico e metafisico insieme.
????MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTravellerHo iniziato col visitare l’area dove è allestita una mostra temporanea in occasione dei 70 anni dell’alpinista, dedicata agli ottomila da lui conquistati, all’Antartide, al deserto del Gobi.
Poi, sono salita fin su la Torre Bianca, interamente dedicata alla storia del castello ed al passato recente dell’Alto Adige.
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
La mia visita segue in altri spazi dove si viene catapultati lontano, il legame tra montagna e spiritualità viene esaltato dalle ambientazioni dove forti sono i riferimenti all’Himalaya, alle popolazioni di quei luoghi.
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
 Dal Torrione Nord proseguo attraversando i giardini e il teatro nelle rocce, fino a raggiungere la suggestiva grotta dove è possibile vedere cristalli e minerali di montagna.
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller

MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller

Più avanti, seguendo il saliscendi di scale, torri e corridoi, ci si ritrova a ripercorrere la storia dell’alpinismo attraverso oggetti, cimeli, reperti, fotografie che danno prova delle difficoltà che gli uomini hanno affrontato e come l’alpinismo e le tecnologie (applicate agli equipaggiamenti) siano cambiate nel corso degli anni. E poi come non emozionarsi davanti alla tuta (nella foto sotto) di Walter Bonatti durante l’ascesa italiana al K2 nel 1954?
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTravellerDurante tutto il percorso si è sempre accompagnati da esotiche sculture, delle vere opere d’arte, provenienti da Tibet, Nepal e Tibet, realizzate in bronzo, legno e pietra.MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
MMM Castel Firmiano Bolzano © smARTraveller
Messner ha dichiarato:
Ho fortemente voluto il Mountain Museum per far conoscere i diversi aspetti di questa straordinaria cultura, lasciando anche una sorta di personale eredità: una collezione di oggetti, immagini, esperienze da condividere con tutti coloro che amano la natura e l’uomo nella loro integrità.
[smARTinfo] Il castello/museo è semplice da raggiungere dal centro di Bolzano (10 minuti in auto), c’è un ampio parcheggio custodito nei pressi (2 euro), dal quale un breve sentiero nel bosco conduce all’ingresso. Costo del biglieto è di 9 euro (adulti). Ne vale ogni centesimo. Consiglio di prendersi almeno mezza giornata per la visita, proprio per ritagliarsi qualche ora di pace e tranquillità all’interno di questo luogo magico. Consigliato anche per i bambini, a cui piacerà scorrazzare negli ampi spazi, sconsigliato, invece, a persone molto pigre, e certamente a chi è portatore di handicap, trattandosi di un castello, sono molte le barriere architettoniche. Altre informazioni le trovi sul sito ufficiale del MMM Museum.
Castel Firmiano non è un museo degli scalatori, né un museo dei monti altoatesini, mostra quello che la montagna fa degli uomini.
Le montagne ti fanno piccolo, uomo di paura, di insicurezza, ti costringono a domandarti se, andando avanti, riuscirai a sopravvivere o, al contrario, se sia meglio tornare indietro per non morire [Reinhold Messner]

MMM Museum Castel Firmiano - Mappa

Ti piace ciò che hai letto? Follow smARTraveller and always be in the know

twitterfacebookPinterestinstagram

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

© www.smartraveller.it
Annunci

Se ti va di lasciare un tuo pensiero, puoi farlo qui sotto ▼ Please Feel Free To Leave Your Comments Below

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...