Brick Lane e l’arte urbana

Brick Lane, Londra, smARTraveller TourDici Brick Lane e pensi anticonformismo, negozi di vinile, curry e su tutto un bel po’ di street art! Se sei a Londra, non puoi perderti un giro in questo triangolo, oggi molto alla moda, dove ho deciso di andare a fare un tour alla scoperta degli artisti più in voga della scena street art.
Artisti da tutto il mondo, e ovviamente dal Regno Unito, vengono qui a dare mostra delle loro capacità, perché sanno che questi muri sono il palcoscenico ideale, dove raggiungere un grande pubblico e dove riscuotere apprezzamento. Il percorso va dalla stazione della metropolitana Aldgate East (A) fino alla stazione di Shoreditch High Street ed ha come spina dorsale ovviamente Brick Lane e tutti i vicoli e strade attigue.
Dalla fermata della metro basta prendere Whitechapel Road fino ad arrivare all’incrocio con Osborne Road (B), da qui in avanti fino a Brick Lane, ne vedrai di belle. L’arte di strada però è mutevole, non ho la certezza che rimangano nel tempo, così come li vedi nelle foto, ma verranno sostituite da altre opere.
La tappa successiva è Heneage Street (C) , dove al civico 3 c’è anche un piccolo pub caratteristico Pride of Spitalfields, in caso di necessità, per una pinta; basta proseguire lungo la strada fino ad arrivare ad un piccolo parco giochi sulla destra, all’altezza del civico 27, dove campeggia un mural gigante di Phlegm, uno street artist di Sheffield, che adoro, puoi dare un occhio al suo blog1 Phlegm, Heneage Street, Londra
Tornando indietro lungo Heneage Street, verso Brick Lane tieni gli occhi aperti!
Di nuovo in Brick Lane, prendi Princelet Street (D) a sinistra. Qui al civico 28 incorniciato in un portellone d’emergenza potrai vedere un’opera di Stik piuttosto famosa, che raffigura due omini stilizzati mano nella mano (uno dei due con tanto di burka).4 Fournier Street, Londra
Per la cronaca, Princelet Street è l’ex quartier generale degli Ugonotti che si stabilirono nell’East End dalla Francia nel XVIII secolo. Le case qui risalgono a quel periodo e hanno un look abbastanza insolito, dal gusto shabby decisamente retrò, degno di un’esplorazione più approfondita. Prova a tenere d’occhio questo sito per eventuali visite guidate all’interno di una storica palazzina al civico 19.
Torno sui miei passi per raggiungere l’incrocio con Hanbury Street (E). Se girassi a sinistra mi addentrerei nel cuore di Spitalfields, a destra, invece, la strada porta verso Whitechapel. Beh, il richiamo a dirigermi verso Whitechapel è forte, lì ad attendermi una parete arricchita dalla gru gigante opera dell’artista belga ROA, che da poco ha anche reso omaggio a Roma con un mural nel quartiere di Testaccio (molto discusso NdR), con a fianco il un breakdancer, opera più recente di Martin Ron, un muralista argentino da tenere d’occhio! Sotto, a fare da cornice, c’è la cancellata nera ornata da Snik. 7 ROA & Martin Ron, Hanbury Street, londra
8 Snik, Hanbury Street LondraNon c’è nulla da fare qui puoi trovare la crème de la crème della street art, quanti artisti sono passati per queste mura, inutile menzionare Bansky, che ormai ha raggiunto una tale popolarità anche tra i non addetti, ma anche gente del calibro di Milo Tchais, Bom.KLiliwen, Otto Schade, Louis Masai e Ben Slow.
Percorro tutta Hanbury Street fino alla Truman Brewery, dove ti troverai catapultato in un’atmosfera meno intima; entra nel cortile interno Ely’s Yard (accessibile da Dray Walk o Brick Ln), per assaporarla fino in fondo. Qui regna non solo la street art, ma ci sono tanti eventi che vengono organizzati, soprattutto il fine settimana, un luogo ideale dove fermarsi a mangiare e bere, negli stand allestiti all’aperto! Dai un’occhiata al loro sito per conoscere le esposizioni e gli eventi settimanali, t’assicuro che c’è da perdersi!9 The Truman Brewery, Hanbury St LondraProseguendo ancora lungo Brick Lane, poco prima di un ponte di ferro, si raggiunge Pedley Street (G) sulla destra. E’ un vicolo che porta verso un parco; consiglio di fare due passi per ammirare qualche mural, tra cui il coloratissimo dipinto di Amara Por Dios.10 Pedley street, Londra
11 Amara, Pedley Street LondraUna volta tornata a Brick Lane svolto a destra e proseguo in direzione Grimsby Street (H). Passeggio lungo la via fino a raggiungere l’incrocio con Cheshire Street (I) e da lì svolto a sinistra e torno indietro a Brick Ln. Con questa piccola deviazione si possono vedere altri lavori ;). La prossima direzione è Sclater Street (J) fino al parcheggio (spot amatissimo dagli street artist, che puoi vedere nella foto panoramica © Jason Hakij qui di seguito), dove si possono ammirare ottimi lavori; fino a poco tempo fa vi era un ritratto coloratissimo di Usain Bolt, ora c’è un murale molto suggestivo di Borondo, un talentuoso street artist spagnolo.12 Stik, Grimsby Street, Londra
13 Borondo, Triade, Sclater Street Londra
14 Foto di Jason Hakij, Sclater Parking dall'alto, LondraContinuo su Bacon Street (K) una stradina pienissime di cose da vedere, tra cui questa genialata chiamata “Download you Art” di Evan James, quasi all’incrocio con Chilton Street. 15 Evan James, Bacon Street - Download your heart here
16 Roa, Sleeping Pig, Bacon street, LondraFaccio tutta Bacon Street all’indietro fino a Bethnal Green Road, dove non vedo l’ora di sedermi a mangiare un boccone, ma prima di andare a godere del meritato rifocillamento, sulla destra vedo sbucare da Chance Street (L) il riccio gigante del solito ROA, e la faccia conosciuta di un italiano a caso! 17 Hin, Chance Street, Londra
18 Roa, Chance-Street, Londra
▁ ▂ ▃ ▄ ▅ ▆ ▇ ▆ ▅ ▄ ▃ ▂ ▁
[Extratips] Finalmente la meritata sosta da Albion, un posto da provare se sei nei paraggi di Shoreditch, molto frequentato dai locali, gettonatissimo per il brunch domenicale, offre di tutto, dal dolce al salato, i prodotti da forno per me sono da urlo 😀
Mi dirigo verso la stazione di Shoreditch High Street, che è proprio di fronte al Box Park (M), uno dei centri commerciali londinesi più fighi e grunge, che sorge in un ex scalo ferroviario, abbandonato per anni, dove i negozi sono allestiti dentro container! Ci si può fermare ad esplorare i negozi, se rimangono ancora delle forze nelle gambe!
▁ ▂ ▃ ▄ ▅ ▆ ▇ ▆ ▅ ▄ ▃ ▂ ▁
Mura, ponti, palazzi, portoni, vicoli e altri spot inaspettati, soprattutto in città così dinamiche come Londra, dove c’è molto da dire, dove anche gli angoli più nascosti possono dire la loro, grazie a mani sapienti di artisti affermati e emergenti che sanno interpretare gli spazi, o meglio, la strada.
Non perderti questa passeggiata per le vie di un quartiere che vive la sua seconda vita!
L’arte è questo: scappare dalla normalità che ti vuole mangiare [Stefano Benni, Margherita dolcevita, 2005]
***
MADE WITH WANDERLUST BYPaola***

Ti piace ciò che hai letto? Follow “smARTraveller” and always be in the know

twitterfacebookPinterestinstagram

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

© www.smartraveller.it
Advertisements

Un pensiero su “Brick Lane e l’arte urbana

  1. Pingback: Un murales è per sempre | Parola di #GoogleStreetArtProject | smARTraveller

Se ti va di lasciare un tuo pensiero, puoi farlo qui sotto ▼ Please Feel Free To Leave Your Comments Below

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...