Fa’ la cosa giusta. Le mance nel mondo.

Mancia nel Mondo
Viaggiare all’estero è sempre un’esperienza emozionante, sia perchè ci si concede alle novità, l’apertura mentale si allena e tanti piccoli “scontri” culturali (positivi, perchè ci arricchiscono) sono all’ordine del giorno. E’ sempre consigliabile indagare alcuni aspetti del paese o della città destinazione delle nostre vacanze, e tra questi, ce n’è uno molto importante, a cui poco si presta attenzione, e che, invece, può generare esperienze sgradevoli: la mancia!!!!! Ti sei mai chiesto: quanto devo lasciare di mancia?Wikipedia definisce la mancia una somma di denaro che viene elargita, oltre al dovuto, come ricompensa per il servizio prestato (in particolar modo in ambito della ristorazione e facchinaggio).
Ma a seconda del paese e delle culture, o lasciare qualche spicciolo non basta o non bisogna lasciarla affatto, o è fuori luogo, o è esagerata…insomma, quando si viaggia all’estero, lasciare la mancia può non essere così banale, quindi, è bene premunirsi e saperne qualcosa in più. Se vuoi evitare brutte figure ed essere fuori luogo con mance esorbitanti (soprattutto nei paesi meno ricchi), segui i consigli smARTraveller.
In India
Inizio dall’India perché è stato uno dei posti dove avuto la sensazione di essere più smarrita a tale riguardo. Intanto, premessa d’obbligo: il costo della vita In India, come altri paesi, è molto più basso che in Italia, ciò nonostante un viaggiatore intelligente deve sapere che il valore dei soldi deve essere adeguato al tenore di vita locale, quindi la mancia, che è abitudine in India, deve rispettare e riflettere gli stili di vita. In generale, 10 o 20 rupie (0,20€) sono più che convenienti in ogni occasione. Ed è anche per questo che India bisogna sempre girare con monete di piccolo taglio in tasca.
Al ristorante: se il servizio è incluso nel conto, è a nostra discrezione; ciò non toglie che se abbiamo particolarmente gradito il servizio, si può lasciare simbolicamente qualcosa in più. Altrimenti, se spendi sotto le 300 rupie (3,5€), che è la spesa media al ristorante in India, direi un 10% è adeguato. Se spendi tra 300 e 1000 rupie (fino a 13€) allora lasciare il 7-10% è una buona mancia. Oltre le 1000 rupie di spesa, lasciare il 5%. Ultima info: sul conto potresti trovare Service Tax e/o Service Charge. Non sono la stessa cosa. Service Tax è un’imposta governativa, l’altra indica il servizio al cliente.
Taxi: non è obbligatoria. Colgo l’occasione, però, per rilevare che molto più importante in India è mettersi d’accordo sulla cifra e il costo del passaggio: dunque, contratta e scrivi, per evitare incomprensioni! Se, invece, accendono il tassametro, per un trasferimento dall’aeroporto potresti lasciare direi 30-50 rupie sulla tariffa. Se affitti un taxi (nolo con conducente) per tutto il giorno, allora 100 rupie, anche 200 rupie se il servizio è stato cortese, e soprattutto se non ti hanno portato a mangiare o a fare shopping in luoghi “trappola”(dove al 99% avranno fatto la cresta). Se invece ti sposti da A a B in tuk-tuk o taxi, e avrai concordato prima il prezzo, la mancia non va data.
Hotel: in India la cosa più confusa sono le mance in albergo. A volte si possono creare anche fastidiose situazioni, in cui facchini o altri inservienti ti tampinano per servirti o sapere se hai bisogno di una mano; per fortuna non accade spesso. Ma se richiedi un servizio in camera o un favore o un suggerimento…il personale potrebbe aspettarsi (a volte impuntarsi) una mancetta. Tagliamo la testa al toro. In qualsiasi situazione, 10-20 rupie sono sufficienti (sempre per piccoli servizi). 50 rupie per un servizio più accurato. Se c’è una scatola per le mance in reception, lascia lì il tuo contributo e via, per evitare pure dissapori tra i dipendenti.Mancia per la pulitura
In Francia
Anche qui non vige nessun obbligo, ma è buon uso lasciare qualcosa. La normativa francese prevede 15% di spese per il servizio nel conto, quindi, quando prendiamo la ricevuta, il servizio sarà chiaramente dettagliato, e dovrebbe esserci la voce service compris.
Ristoranti/Bar: A seconda della generosità del servizio e del tipo di consumazione, si può lasciare da qualche spicciolo 0,10-0,20 centesimi per un soft drink fino a 5 euro per un pranzo o una cena. Al ristorante è incluso in genere il servizio, ma se vogliamo lasciare qualcosa, il 10% sul totale è perfetto (sempre che abbiamo apprezzato servizio e cortesia). Nei luoghi più attrezzati o comunque nei locali dove c’è guardaroba, lasciare 1€ è okay per la custodia dei cappotti e effetti personali.
Taxi: non è obbligatoria. Sta a te il tuo buonsenso (e portafogli), specie se il conducente si è rivelato d’aiuto, comunque 5-10%
Hotel: Ai facchini 1€ per bagaglio.
In Germania
Servizio e IVA sono inclusi nel prezzo del menu in ristoranti, bar, ecc in tutta la Germania. Eppure, è tipico di “arrotondare”
Ristorante: Basta arrotondare. In Germania fare la mancia è normale, ma non è scontata. Se si è ricevuti un ottimo servizio allora la mancia più opportuna è del 5% -10%. Non c’è bisogno di esagerare. L’ideale è dare la mancia direttamente al cameriere. La maggior parte dei ristoranti e negozi, e anche alberghi, accettano solo contanti in Germania. Ovviamente, non lasciare la mancia se si riceve un cattivo servizio.
Taxi: La mancia non è necessaria, si può arrotondare la tariffa per eccesso. A tua discrezione, lasciare un massimo del 10%.
Hotel Se si riceve un buon servizio si dovrebbe lasciare al facchino 1€ per bagaglio, oppure lasciare 2-5 euro a notte per la donna delle pulizie (è possibile lasciare la mancia sul letto o comodino). Se la portineria offre un buon servizio, si possono lasciare 10-20 euro.
In Messico
(ma può valere anche per l’America Centrale)
Ormai sempre più spesso in Messico la mancia (propina) è già inserita nel conto finale in percentuale stabilita. Guarda e leggi le voci della ricevuta, e se la trovi, paga solo quello che vi è indicato. In generale, nei luoghi più turistici, la propina è diventata una consuetudine indispensabile per garantire un buon servizio. Da sapere che sono apprezzati i dollari USA.
Al ristorante: il conto si paga al tavolo, anche in un localino dove avete preso una cosa al volo. Si chiede la cuenta al tavolo, così puoi fare tutto comodamente. Tendenzialmente la percentuale rispetto al conto è attorno al 10%.
Taxi: basta arrotondare per eccesso.
Hotel: 50 centesimi di euro per bagaglio. Al portiere, 1 euro per semplici richieste, fino a 10 euro per richieste più complesse.Mance nel Mondo - Propina Messico
In Cina
In Cina la mancia non è per niente prevista, e non è proprio un’abitudine locale, tranne se ti trovi in un luogo di alto livello, oppure, direi di offrirla solo in caso di servizio eccezionalmente attento. A me è capitato molte volte, di vedermi rifiutata la mancia. C’è da dire che negli ultimi anni, soprattutto nelle grandi città cinesi, le cose sono un po’ cambiati, ma non è comunque un’usanza consolidata.
Al Ristorante: Molti ristoranti rifiutano le mance. Tuttavia, sta diventando sempre più comune, soprattutto in città come Pechino e Shanghai, soprattutto in ristoranti di fascia alta, dove un mancia per il servizio del 10% può essere aggiunto al conto. Altrove non è prevista.
In Hotel: Se sei in hotel di categorie davvero superiori, è possibile lasciare i fattorini o portieri 5€ per bagaglio. Ma non è previsto.
Taxi: Per i tassisti, si può arrotondare la cifra del tassametro. Ma non è detto che accettino la mancia, in molte zone è ancora ben radicata la cultura di non accettare mance.
In Brasile
I salari di molti lavoratori dei servizi brasiliani sono bassi e spesso sono uomini che lavorano in questa professione a tempo pieno (il salario minimo è di 150 euro al mese).
Al ristorante: Qui si tende a lasciare circa il 10% del conto totale. Sono davvero apprezzatissime, poiché integrano il salario. Se hai gradito il pasto o il servizio in generale, aggiungi un po’di più alla punta standard.
Taxi Non è una consuetudine offrire le mance agli autisti dei taxi. Ma è gradito l’arrotondamento per eccesso.
Hotel: 1 real (0,40€) per valigia al facchino
In Australia e Nuova Zelanda
Al ristorante: solitamente il servizio è incluso nel prezzo, e come in Italia è discrezione del cliente lasciarla, ma per pranzi o cene di alto livello intorno al 10-15% di mancia. Più che la mancia al singolo, è più frequente trovare i bussolotti cumulativi dedicati alle mance.
Taxi: basta arrotondare per eccesso
Hotel: 2 dollari per bagaglio; dai 3 dollari per semplici richieste ai 30 dollari per quelle complicate.
In Giappone
La mancia non esiste. Ma esistono delle eccezioni. Contenitori comuni per la raccolta delle mance si trovano in bella vista, dove la mancia viene ritenuta una pratica appropriata. Ma MAI dare la mancia al singolo lavoratore giapponese: la riterrebbero degradante. In generale stai molto attento alla forma: il passaggio di denaro da mano in mano è considerato scortese! Avvolgi la mancia o riponila in una busta e consegnatela come se fosse un dono.
Ad Hong Kong
Al ristorante: Non è consuetudine lasciare una mancia. Anzi, in realtà non si possono accettare mance se il servizio non è presente sul conto. Ultimamente, però, molti ristoranti hanno inserito una tassa di servizio obbligatorio del 10%. Comunque, nei locali normali si può arrotondare il conto di qualche centesimo, lasciandolo sul tavolo. Se paghi alla cassa, non verrà accettato (Nei luoghi più in, non solo prendono le mance, ma possono rifiutare i tuoi centesimi)
Taxi: basta arrotondare per eccesso
Hotel: anche qui non è obbligatoria, ad eccezione per quei servizi eccezionali; il facchino negli hotel di lusso si aspetta forse qualcosa (1€-5€ è okay). Stessa cosa al portiere dell’albergo, a seconda del servizio richiesto (2€-10€)
In Svezia
Le mance non sono incluse nel conto e devo dire ho notato che non c’è l’usanza comune di lasciarne obbligatoriamente; non è la principale fonte di reddito per i camerieri o addetti. Tuttavia una piccola mancia è sempre ben accolta, ovviamente. Per un drink al pub o al bar si può arrotondare la cifra pagata con qualche corona, al ristorante è un po’ come la ciliegina sulla torta, va lasciata (diciamo 5-10%) laddove si è avuto un bel servizio!
In Turchia
Le mance (bahşiş) non sono obbligatorie, ma sono ben accettate e gradite.
Al ristorante: Il servizio non è mai compreso nel conto, e i camerieri si aspettano una mancia. La percentuale standard è del 5-10% sul servizio, ma se hai apprezzato, può essere incrementata, cosi come potrai non lasciare nulla se la qualità è stata scadente. Le mance in genere sono raccolte in contenitori comuni, ma è possibile anche consegnarla al cameriere che ti ha servito. Comunque, non lasciarla sul tavolo, perché finirà nella cassa del proprietario.
Taxi: non si lascia una mancia, ma i tassisti apprezzano se lasci il resto del conto o l’arrotondamento. Se non lasci nulla non succede niente.
Hotel: Il personale dell’hotel si aspetta, a seconda delle funzioni, tra 5 e 20 lire turche per i servizi richiesti.
Negli USA
La patria della mancia: qui non solo è opportuna, ma è proprio una consuetudine! Eppure molti turisti, soprattutto europei, soprattutto italiani, rimangono sorpresi e si fanno cogliere “impreparati”, ma bisogna farci presto il callo. Per chiarirti di più le idee, dai un occhio a questa infografica molto dettagliata.
Al ristorante: circa il 15% di mancia.
Taxi: il 15%.
Hotel: 2 dollaro per un bagaglio, se ne hai pù di uno, allora 1$ a bagaglio. Negli hotel di lusso dai 2 ai 5 dollari a bagaglio. Per richieste al portiere, 3-5 dollari per quelle semplici. Se le richieste sono più complicate dai 10 dollari in su.Mancia nel mondo
Se ti può essere utile, potresti consultare questa infografica sulle mance nel mondo, oppure visitare Who To Tip, un sito molto minimale, che funge proprio da directory, in fatto di mance nel mondo: basta selezionare il paese di interesse e vengono mostrate i consigli da seguire.
E te che ne pensi? Esiste la mancia ideale? Hai mai fatto brutte figure, ti hanno guardato storto i camerieri? Oppure ti è capitato di elargire mance abbondanti, quando in viaggio in paesi dove lo stile di vita è di gran lunga più economico che in Italia?
Un po’ di gentilezza verso una persona vale più di un grande amore verso l’umanità intera [Richard Dehme]
Ti piace ciò che hai letto? Follow smARTraveller and always be in the know

  facebooktwitterPinterestinstagram

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Annunci

6 pensieri su “Fa’ la cosa giusta. Le mance nel mondo.

  1. Pingback: Le cose che ho imparato | smARTraveller

  2. mooolto interessante. Per alcuni Paesi era già al corrente (mexico e brasile incousi a parte l’europa 😉
    per i restanti mi metto il link tra i preferiti sperando di poterne ususfruire prestissimo

    sherabuonviaggiosempreancheaiCastelli

    Mi piace

Se ti va di lasciare un tuo pensiero, puoi farlo qui sotto ▼ Please Feel Free To Leave Your Comments Below

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...